Riccione – Le giornate della Polizia Locale – Piccolo resoconto

GIORNATE di POLIZIA LOCALE SICUREZZA URBANA

 

 

Come annunciato, data l’importanza della 39^ edizione delle “Giornate di Polizia Locale e Sicurezza Urbana”, il Presidente della DIPPOL, Antonio Bianchi, il Consigliere Daniele Innocenzi e due avvocati in rappresentanza dello Studio Legale Biffa & Associati si sono recati a Riccione per partecipare al Convegno, appuntamento nazionale di riferimento per i Comandi di Polizia Locale.

Come da programma, le giornate sono state articolate in varie sessioni distribuite tra la mattina ed il pomeriggio.

I molti argomenti previsti – che hanno riguardato ogni branca dell’attività della Polizia Locale – sono stati trattati da relatori di prestigio e di sicura competenza ed infatti i rappresentanti della DIPPOL e gli avvocati dello Studio Biffa, che hanno partecipato ai lavori, si sono detti soddisfatti e molto interessati.

 

  1. Soltanto per fare qualche esempio (riservando gli approfondimenti ad una prossima pubblicazione sul Nostro sito) di grande interesse è apparso il “Focus operativo in materia di circolazione stradale” nel corso del quale – tenendo ben presenti i contenuti del Decreto Semplificazioni che, dopo l’approvazione del Senato del 4 settembre 2020, era in attesa di quella della Camera, intervenuta proprio durante lo svolgimento dei lavori congressuali, il 9 settembre ed ora quindi in fase di conversione – è stata analizzata la normativa, prassi e giurisprudenza del 2020 in materia di Codice della Strada e autotrasporto.

Come noto, gli interventi del 2020 riguardano in particolare la mobilità ciclistica.

Il D.L. 19.5.2020, n. 34 (Decreto bilancio) ha infatti introdotto i concetti di “casa avanzata” e “corsia ciclabile.”

È stata indicata la vera sorpresa rappresentata dalla modifica dell’art. 4 del D.L. 121/2002 (L. 168/2002) che consentirà di collocare i sistemi di controllo della velocità senza la presenza di pattuglia (Autovelox) anche su tutte le strade urbane.

Ci si è quindi soffermati su quella che può essere definita come la “morte e rinascita degli ausiliari del traffico”.

Sono stati infatti abrogati i commi 132 e 133 dell’art. 17 della legge 127/1997 istitutiva degli ausiliari della sosta ed inserito nel Codice della Strada l’art. 12 bis, che reintroduce gli ausiliari del traffico che, per legge, verranno considerati pubblici ufficiali.

La loro competenza riguarderà la possibilità di accertare le violazioni nelle aree riservate a parcheggi a pagamento. Oppure accertare le violazioni che impediscono la pulizia della strada.

Da sottolineare che anche il personale ispettivo delle aziende concessionarie dei servizi pubblici di trasporto può accertare le violazioni del divieto di sosta nelle zone di propria competenza. Può anche richiedere la rimozione forzata dei veicoli in sosta vietata.

Secondo una riflessione del Comandante della Polizia Locale di Lissone, Dott. Ferdinando Longobardo, intervenuto in un’altra sessione dedicata alle “Novità ed aggiornamenti in materia di Codice della strada”, integrativa di quella dedicata al Focus operativo in esame, il nuovo art. 12 bis, approvato in questi giorni, toglie alla Polizia Locale molto lavoro.

 

  1. Altra sessione particolarmente interessante è stata quella relativa alla Polizia Giudiziaria e dedicata a “Norme e pratica nell’identificazione personale nei controlli di polizia”, nel corso della quale il Comandante della Polizia Municipale di Ravenna, Andrea Giacomini, ha efficacemente affermato che l’identificazione è il pilastro su cui si fonda l’attività della P.G. ed il relatore, Prof. Ugo Terracciano, Presidente della Fondazione ASAPS, ha ribadito che l’identificazione è il tema quotidiano di tutte le attività di Polizia ed il controllo del comportamento delle persone è il lavoro della Polizia Locale.

Si è passati quindi ad illustrare come identificare oggettivamente una persona e ad elencare quali sono gli strumenti di identificazione.

 

Ma, come detto, questi volevano essere soltanto dei flash, per aprire una piccola finestra su quanto emerso dal Convegno.

Infatti sono stati affrontati moltissimi altri argomenti, quali la Legge “Codice Rosso” e le indagini nei reati di genere; Tecniche e tattiche operative di Polizia; Aggiornamenti sul controllo delle attività produttive; Come intervenire nei casi di incidenti domestici, infortuni sul lavoro sospetti, omicidio e lesioni stradali ed altri ancora.

 

Nei prossimi giorni verranno pubblicate sul nostro sito le relazioni sugli argomenti di maggiore attualità ed interesse per Voi e, come annunciato, verrà organizzato, appena possibile, un incontro per esporre quanto di rilevante e innovativo emerso nelle giornate di Riccione.

 

 

Roma, 14 settembre 2020

Il Direttivo DIPPOL